DEDICATO AL BIKER ALDO, IL PRIMO TRAIL ENDURO DEL BPT NON LASCIA UN ATTIMO DI RESPIRO TRA PARTI SPONDATE, CAMBI DI PENDENZA, PASSAGGI TRA ALBERI E RADICI, DROP TUTTI EVITABILI. GRAN FINALE SU TOBOGA NATURAL: L’ADRENALINA SCORRERA’ A FIUMI!

 

TRACCIA GPX A FONDO ARTICOLO: cliccare su “DOWNLOAD”

-Lunghezza: 1,5km

-Dislivello: 210m (-)

-Periodo consigliato: aprile-novembre in assenza di neve – CHIUSO DA OTTOBRE A META’ NOVEMBRE PER RACCOLTA CASTAGNE

-Discesa Enduro, difficoltà media

-Partenza: sul percorso arancione, presso località “Pertus del Colletto”: imbocco trail dall’ insegna in legno appesa con catena

-Arrivo: presso località Cà Pra dei Cotti e Tetti Balotte

-ACCESSI, in ordine di percorrenza decrescente:

  1. pedalare il percorso arancione “Track Ortiga&Alpe”: Yeti si trova a circa 2/3 dell’anello OPPURE
  2. pedalare sul percorso giallo “Anello di Paraloup” fino all’ area pic-nic Chiot Rosa, da qui imboccare il percorso arancione, in salita OPPURE
  3. pedalare sul percorso giallo “Anello di Paraloup”, imboccare la deviazione a destra su asfalto in salita, indicazione Chesta-Bergia-Scanavasse: giunti a quest’ ultima, imboccare il percorso arancione in discesa
  4. ANELLO BREVE da Rittana: a fondo paese, prendere a destra su asfalto su Via Monte Grappa in salita fino a Borgata Tetto Rimet (tenere la destra) e innestarsi sul percorso arancione in discesa: GPX scaricabile qui

DESCRIZIONE

Il primo sentiero ad uso esclusivo dei bikers, firmato dal trailbuilder Matteo Tesio e dalla BPT crew.

Il trail, nato grazie alle donazioni in memoria di Aldo, amante dei nostri percorsi, inizia dal Pertus del Colletto lungo il percorso arancione “Track Ortiga e Alpe”.

Si parte subito con un paio di curve in appoggio che fanno schizzare alta l’adrenalina!

Si continua su un fondo super flow nel selvaggio bosco con drittoni e curve in appoggio.

Si prosegue poi su una cresta super natural fra le betulle e poi ancora giù a fuoco in un’abetina che sa molto di foresta canadese, con curve veloci e radici sparse, tutto molto natural flow.

Si chiude in un toboga naturale, recuperato da un’antica mulattiera militare, che porta verso il finale.

Sentiero impegnativo ma percorribile da tutti gli amanti della mountain bike in quanto la pendenza non è mai eccessiva ed i salti non obbligatori.

1 km e mezzo di puro divertimento!

RACCOMANDAZIONI:

-percorso ENDURO di media difficoltà, NON adatto ai principianti

-protezioni consigliate

-scendere ad una velocità e distanziamento adeguati alla propria abilità

-nei due incroci su sterrata, prestare attenzione e diminuire la velocità

-a fine trail, seguire le indicazioni “STARTING POINT Gaiola”: in estate uscita a destra (rispetto per la chiusura nel cortile cascinale a fine trail), nelle altre stagioni a sinistra 

SI RACCOMANDA DI RALLENTARE DOPO AVER TERMINATO YETI: RISPETTO E OSSERVAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA SONO LE BASI PER LA SOPRAVVIVENZA DEL BPT

Dettagli
YETI TRAIL – Il Sentiero di Aldo

DETTAGLI TECNICI

DOWNLOAD

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 4 =